Dieci regole a cui attenersi per trovare marito…eccole:

Ognuna di noi ha avuto almeno una volta a che fare con un decalogo per trovare marito.
La sindrome da guida su come trovare la tua altra metà del cielo comincia
intorno ai 30 anni (normalmente). Poi con il tempo, non troppo peraltro, si
comincia il dibattito con le amiche , specie se single o con le consigliere
esperte e fortunate a cui l’esperienza e’ andata più o meno bene.
Anche a Noi Fate non poteva mancare una guida … e ledieci regole  sono le seguenti:
1. Non esiste il principe azzurro, fattene una ragione prima che la zampe di gallina ti rendano più adatta a fare la suocera che la moglie!
2. Non esistono uomini perfetti, esistono semmai uomini di buona volontà  … e spesso neanche quella basta.
3. Gli uomini non fanno “door to door” per cercare la moglie, esci quindi, gira  vedi persone. La statistica e’ una scienza seria la numerosità corretta del campione e’ garanzia di riuscita della scelta.
4. Colpo di fulmine? Specie in via d’estinzione, molte patacche, qualche buona imitazione. Perché voler morire folgorati e con il cuore spezzato? Molto meglio una scientifica selezione della specie.
5. Cerca qualcuno di reale, non e’tanto importante che i piedi siano per terra, basta che la testa non svolazzi a più di 2,10m ( prendiamo un’altezza media di 1;77 e lasciamo a tutti la possibilità di svolazzare a mezz’aria). Aiuterà a far non solo iniziare il matrimonio ma soprattutto a farlo durare.
6. Non sei perfetta, forse sei meglio di lui, ma non necessariamente devi renderglielo noto…ed in continuazione! La perfezione e’ noiosa, dire di esserlo e’ di pessimo gusto (anche se fosse vero)….
7. Un bell’aspetto non rende un rapporto perfetto, e poi tutti invecchiano e non sempre bene! (specie gli uomini)
8. Non lo ingannare seguendolo allo stadio prima e facendogli poi
disistallare SKY . Oltre che poco garbato,  le bugie sono un peccato! All’inferno
fa caldo e….le parabole sono difficili da disistallare. Poi meglio il pallone che la caccia (specie alle tifose …)
9. Non dire di saper cucinare se non e’ vero… Lo scoprirà da solo prima o poi… Al netto del fatto che non si smette mai di imparare puoi sempre indurlo a praticare lui l’arte culinaria! Non vuole?!? E chi lo ha detto che le suocere sono sempre una rovina?! W la mamma.
10. Sii te stessa… Non e’ bello che al pranzo di nozze si trovi seduto con un’estranea vestita di bianco che a stento riconosce!

E voi
che decalogo seguite ?