Pubblichiamo una lettera di una nuova Fata che si è unita al Gruppo, una Fata che si definisce “romantica” ma che è a noi sembra anche molto molto determinata e coraggiosa. Grazie!

Cara Fata  ecco una risposta per te, ho letto e riletto il tuo post e mi sono
resa conto che io “vivo green” e non credo di essere sola.
La tua analisi su l’universo femminile e’ riduttiva, non siamo perfette no davvero ne’ sante ne’ eroine romantiche ma la tua descrizione non parla della parte più bella del
mondo in rosa. Quante di noi hanno rapporti solidali con altre donne? Rapporti
di profondo rispetto, di amicizia, di solidarietà? Sono quegli stessi
rapporti che spesso volte cementificano le nostre incasinatissime vite, che ci
riportano alla realta’ quando la nostra mente od il nostro cuore si perde. Sono
quei rapporti, pochi in una vita , che ti restano dentro anche quando i sentieri si fanno impervi, i cuori si allonatano, e a volte le persone ci lasciano…
Cara Fata il verde e’ anche il colore della speranza come
ricordavi tu stessa, io so di avere delle fate amiche che mi permettono di dirti
che non e’ solo verde l’energia dell’invidia e della battaglia con le altre
donne, e’ verde anche la forza di quei legami fra donne che costituiscono
un’insostituibile ricchezza per il nostro genere. E’ solo un verde più tenue e
delicato lo stesso di quei prati di primavera che puoi vedere in campagna:
spesso si estendono a perdita d’occhio ma noi vediamo a limitarli solo alberi di
un verde scuro (rabbioso) che attirano la nostra attenzione più del
resto.
Pensaci cara Fata e fai il bilancio di quanti legami così sai….
Troverai più prati che alberi ne sono certa

Una “Fata romantica”.